Sarzana rivive il suo passato
20 marzo 2015
$$datasiel.heritage.label.LF$$
Grazie al progetto Liguria Heritage alcuni beni storici fondamentali di Sarzana sono stati ripristinati. Con un progetto di realtà aumentata si rivivrà la storia sul luogo. E’ la tecnologia al servizio della storia

Da Sarzanello, la Fortezza che domina Sarzana, la città si srotola come una pergamena. Non è un caso: il nome di questa città compare sui documenti più importanti del Medioevo, da Sarzana sono passati vescovi-conti, papi, imperatori e ambasciatori.
Da piccolo borgo fortificato, situato in corrispondenza della Fortezza di Sarzanello e collocato alla confluenza delle vie dei pellegrini che attraversavano la Lunigiana, Sarzana è diventata una città importante, capace di raccogliere l’eredità dell’ormai decaduta Luni.

Oggi, riscoprire il passato di Sarzana è più semplice:  su tre beni storici di Sarzana  si è concentrato l’intervento del programma di Valorizzazione delle risorse naturali e culturali della Liguria, (Asse 4 del Por Fesr 2007-2013). La Fortezza di Sarzanello, la Fortezza Firmafede e il Castello della Brina, sono stati resi pienamente fruibili, rinnovati e messi in sicurezza.

Ma c’è di più. In 4 luoghi particolari di Sarzana, Piazza della Calcandola, la Cattedrale, la Fortezza Firmafede e quella di Sarzanello, grazie all’applicazione di realtà aumentata di Liguria Heritage, è possibile rivivere la storia dal racconto diretto dei protagonisti.
Sono gli avatar, i fantasmi virtuali dei protagonisti, a narrare le vicende storiche.
Attraverso il proprio tablet o il proprio smatphone, il passato rivivrà in modo innovativo e coinvolgente con la voce e le sembianze di chi l’ha vissuto da protagonista, proprio nel luogo dove avvenne.
Basta scaricare l’App e recarsi sul luogo per rivivere la storia.