Il borgo di Noli raccontato dagli avatar
06 ottobre 2014
$$datasiel.heritage.label.LF$$
La voce e le sembianze di chi ha vissuto nella cittadina durante il Medioevo per scoprire la storia di Noli e vedere il borgo da una prospettiva tutta nuova

Noli, con il suo mare all’ombra dell’isola di Bergeggi e il suo centro storico di immenso fascino, è protagonista di una storia lunga ed intensa: durante il Medioevo aveva, secondo la leggenda, ben 72 torri oltre al castello ed è stato un porto mercantile in epoca romana e capitale di una Repubblica marinara indipendente per oltre 600 anni. La potenza di Noli era così fulgida che questo borgo armò due navi da affiancare alla flotta genovese, in partenza per la Prima crociata.

Vagare per le sue vie è tuttora un affascinante tuffo nel passato. Da oggi è possibile scoprire la storia del borgo da una prospettiva tutta nuova grazie alla App di Liguria Heritage e ai suoi avatar: personaggi 3D che rappresentano le persone che vissero le grandi vicende e la vita di tutti i giorni del paese accompagnano il visitatore tra i carruggi e le testimonianze del suo glorioso passato.

Seguite il racconto dell’imperatore Federico Barbarossa, che si dice abbia soggiornato a Noli prima di partire per la Terza Crociata, dove trovò la morte. E incontrate l’immagine del marchese Enrico del Carretto che racconta le difficoltà nel gestire una cittadina così viva e fiorente. Ma non perdetevi le ”testimonianze” di mercanti e gente comune, che raccontano scene di vita quotidiana e di lavoro.

Mercoledì 8 ottobre, alle 11, al palazzo comunale di Noli si tiene la conferenza stampa di presentazione dell'app di realtà aumentata. E a partire da mezzogiorno, chi lo desidera, può andare alla scoperta delle meraviglie del borgo guidato dai suoi avatar.