Il castello di Isola del Cantone
24 gennaio 2014
$$datasiel.heritage.label.LF$$
Dimora di una famiglia importante al centro di un territorio ricco di storia. Edificato per volontà del capitano Guglielmo II Spinola perde la funzione difensiva per diventare esclusivamente sede politico-amministrativa. Restaurato e reso accessibile, ospita il Museo Archeologico della Valle Scrivia
Isola del Cantone

A Isola del Cantone, in un territorio già frequentato in età romana per la vicinanza a importanti vie commerciali, si sviluppò il borgo con la fondazione, nel 1216, di una cella monastica dedicata a San Michele Arcangelo. Fino all'arrivo degli Spinola, le sue vicende sono legate alla continua contesa tra i Comuni di Genova e Tortona.
Successivamente con la costruzione del castello, avvenuta probabilmente tra il 1553 e il 1562 gli Spinola vi stabilirono il fulcro del loro potere nella vallata, attribuendogli prestigio dal punto di vista strategico ed economico.

Il castello fu edificato per volontà del capitano Guglielmo II Spinola, che non lo utilizzò mai come edificio finalizzato alla difesa, ma da subito come residenza. E' formato da un corpo di fabbrica a forma di L, chiusa a formare un quadrilatero da due cortine e da una torre circolare, probabilmente relativa ad un primitivo impianto. Di sapiente tecnica costruttiva, che utilizza pietre di grandi dimensioni nella parte inferiore e pietre più piccole alternate a filari di mattoni nella parte superiore, già a partire del 1500 aveva perso la propria funzione difensiva per diventare esclusivamente sede politico-amministrativa. Deve il nome Mignacco alla famiglia che lo acquistò nel 1865.

Comodamente raggiungibile dalla stazione di Isola del Cantone, l’intervento nell’ambito del progetto di Valorizzazione delle risorse naturali e culturali della Liguria (Asse 4 del Por Fesr 2007-2013) ne ha restaurato i locali interni ed è possibile visitarlo nel suo rinnovato ruolo di Museo archeologico della Valle Scrivia.
Completano il recupero l’installazione dell’ascensore e migliorie all'accessibilità, l'installazione di attrezzature per l’allestimento degli spazi e la manutenzione dell’area esterna.