Fortezza di Castelfranco a Finale Ligure
$$datasiel.heritage.label.PF$$
via Generale Enrico Caviglia - 17024 Finale Ligure (SV)
Telefono: 019 68 90 11
Fax: 019 68 01 35
La fortezza di Castelfranco La fortezza di Castelfranco La fortezza di Castelfranco La fortezza di Castelfranco La fortezza di Castelfranco La fortezza di Castelfranco La fortezza di Castelfranco La fortezza di Castelfranco La fortezza di Castelfranco La fortezza di Castelfranco La fortezza di Castelfranco La fortezza di Castelfranco

Un centro storico di grande fascino, inserito nel circuito dei borghi più belli d’Italia, che coincide con Finalborgo. Una zona affacciata sul mare con spiagge e acque limpide, ma anche la stupenda frazione di Varigotti con le sue case “saracene”. Tutto questo è Finale Ligure.

Il territorio del finalese fu, in epoca medievale, al centro di uno stato indipendente, il Marchesato di Finale, in continua lotta con Genova. E furono proprio i genovesi a costruire la fortezza di Castelfranco, importante esempio di struttura difensiva, situata all’estremità orientale dell’abitato di Finalmarina.
Nell’ambito del progetto di valorizzazione delle risorse naturali e culturali della Liguria (Asse 4 del POR FESR 2007-2013) sarà soggetta a opere di restauro conservativo e parziale ricostruzione

Un po’ di storia

La fortezza di Castelfranco fu costruita dai Genovesi nel 1365 quale caposaldo difensivo per la conquista del finalese durante le lotte contro i marchesi Del Carretto.
È situata in prossimità della linea di costa, su uno sperone roccioso, in posizione dominante (a circa 30 metri sul livello del mare) sulla strada litoranea e la passeggiata a mare.

Secondo alcuni studiosi fu eretta, a sbarramento della valle di Pia, sulle rovine dell’antico “Castrum Piae”, del quale non rimangono tracce. Nel secolo XVII viene consolidata dagli Spagnoli e cinta da potenti bastioni.

Riconquistata dai Genovesi nel XVIII secolo fu parzialmente demolita e riadattata a prigione. Oggi presenta elementi superstiti del periodo medievale (torre ottagonale centrale e bastione di Mezza Lama) ed elementi delle epoche successive.

L’intervento

La posizione della fortezza la rende particolarmente idonea come  centro museale e culturale.
L’immobile, a parte alcuni locali recuperati nel corso degli anni ’90, si presenta in buone condizioni per quanto riguarda la parte bassa, ma in avanzato stato di degrado, con diverse strutture crollate o pericolanti per quanto riguarda le parti superiori.

L’intervento prevede opere di restauro conservativo e parziale ricostruzione dei volumi distrutti;  messa in sicurezza delle aree scoperte e loro riqualificazione per aumentarne la fruizione; interventi per migliorare l’accessibilità, con inserimento di impianto di risalita meccanizzato per collegare la fortezza col lungomare e il centro di Finalmarina.

Si intendono impiegare in massima parte tecnologie di tipo tradizionale, con l’utilizzo prevalente dei materiali tipici della zona.

Nei dintorni

Il nuclei medievali di Finalborgo circondato da mura quattrocentesche e Finalpia, sono caratteristici e ricchi di storia. La vicina Noli, altro borgo medioevale e la frazione di Varigotti, famosa per la sua spiaggia e per le caratteristiche abitazioni dei pescatori, in riva al mare, in stile saraceno. Il finalese è famoso anche per le palestre di roccia.

Curiosità

Vera e propria perla del territorio del finalese è la frazione di Varigotti, famosa per la sua spiaggia e per le caratteristiche abitazioni dei pescatori, in riva al mare, dette case saracene, variopinte e costruite direttamente sulla spiaggia: le loro forme ricordano quelle delle costruzioni sulla sponda opposta del Mediterraneo, terre, appunto, saracene.

Mappa
Nota: Liguria Heritage fornisce gratuitamente servizi e strumenti tecnologici propri ma non è responsabile in alcun modo di eventuali tariffe d'ingresso ai siti né della loro diretta gestione. Per l'attuazione o le modifiche agli orari d'ingresso, alle condizioni di fruibilità e accessibilità dei luoghi si deve far riferimento ai singoli soggetti detentori e gestori.