Villa Jorn ad Albissola
$$datasiel.heritage.label.PF$$
via D'Annunzio - 17012 Albissola Marina (SV)
Telefono: 019 40 02 91
Villa Jorn Villa Jorn Villa Jorn Villa Jorn Villa Jorn Villa Jorn Villa Jorn Villa Jorn Villa Jorn Villa Jorn

L’infrastruttura esistente è costituita da un complesso artistico formato da due edifici di carattere rurale inseriti nel contesto di un ampio giardino, che raccolgono in sé un gran numero di opere dell’artista novecentesco danese Asger Jorn.

Per quanto concerne il primo edificio si tratta  di pannelli ceramici posti sui muri della cucina, della veranda e di affreschi realizzati direttamente sui muri delle camere al piano primo e della veranda,  caratteristici perché costituiscono parte integrante della struttura architettonica. Le opere di restauro effettuate finora  hanno riguardato solo la parte edilizia (impianti, copertura, coloritura delle pareti, rifacimento del tetto) ma non hanno riguardato il restauro vero e proprio del bene.

Anche il secondo edificio, che ospita un bar–ristoro al piano terra e la biblioteca al piano primo,  è impreziosito dai pannelli ceramici sulle pareti perfettamente integrati in esse.
Lo studio di Jorn era al primo piano, nel locale oggi destinato a biblioteca: qui tuttora sono conservate le tavole su cui poggiava i dipinti o le opere ad asciugare con le tracce dei colori utilizzati. Sempre parte integrante del complesso e struttura museale anch’esso è il giardino, dove sono ospitate quasi cento opere d’arte nascoste e inserite lungo i vari percorsi.

In particolare,  nell’interno della casa e dello studio e nel giardino di Albissola sono complessivamente conservati tre grandi dipinti murali, 64 ceramiche (grandi e medi pannelli, piatti, figure tridimensionali, vasi e bozzetti di sculture), una piccola tela dipinta durante il soggiorno a Djerba in Tunisia, 41 pezzi di ceramica popolare ligure e piemontese, 3 dipinti e 24 ceramiche eseguite dai figli dell’artista, 97 sculture e allestimenti sulle pareti esterne degli edifici e nel giardino.

Un po’ di storia

L’artista danese Asger Jorn (1914-1973), esponente del gruppo “Cobra”, cofondatore dell’Internazionale situazionista, si trasferisce ad Albissola Marina nel 1954.

Nel 1957 acquista sulla collina dei “Bruciati” un appezzamento di terreno con due case, iniziando la loro sistemazione, disegnando e costruendo egli stesso, con l’aiuto di Umberto Gambetta, tutti gli elementi decorativi degli edifici e del giardino.

A partire dal 1958 Jorn comincia a lavorare la ceramica presso le fabbriche di Albissola, realizzando nel 1959 il grande pannello murale (di 27 metri per 3) destinato allo Staatgymnasium della città di Aarhus in Danimarca.

Nel 1960 il comune di Albissola Marina conferisce a Jorn la cittadinanza onoraria.
Nel marzo del 1973 dona al Comune di Albissola Marina museo, casa di abitazione, giardino ed opere contenute all’interno e all’esterno di questi beni.

L’intervento

Il recupero di un numero così elevato di opere d’arte contemporanea di importanza internazionale e il loro inserimento in un percorso culturale museale del territorio della Provincia  è stato reso possibile attraverso i fondi del Progetto di Valorizzazione delle risorse naturali e culturali della Liguria (Asse 4 del Por Fesr 2007-2013).

La piena fruibilità delle opere d’arte contribuirà al miglioramento dell’offerta culturale della città e si inserirà in un contesto profondamente connesso alla produzione artistica di ceramiche.

Questo intervento, inoltre, insieme ad altri già intrapresi dal Comune di Albissola Marina e a quelli dei comuni limitrofi, concorre all’inserimento del paese all’interno dei circuiti culturali internazionali e contribuisce ad incrementare in particolare il flusso turistico proveniente dal Nord Europa, in considerazione dei rapporti che legano il complesso museale Jorn alla Danimarca e agli altri paesi scandinavi. 

Nei dintorni

A breve distanza da Albissola, sulla strada per Sassello, si incontra l’antico borgo medievale di Stella, formato da cinque frazioni: San Giovanni, San Bernardo, Santa Giustina, San Martino e Gameragna, che con la loro disposizione creano la forma di una stella.

Il Comune è noto per aver dato i natali a Sandro Pertini, settimo presidente della Repubblica Italiana, nato a Stella San Giovanni il 25 settembre del 1896, e a Don Perrando, parroco della Chiesa di Santa Giustina e appassionato di paleontologia.

Il Comune di Stella offre la possibilità di una vacanza rilassante a contatto diretto con la natura circostante, facendo escursioni nel verde a piedi, a cavallo e in bicicletta, praticando numerosi sport all’aria aperta e assaggiando le specialità del luogo, connubio perfetto fra i sapori della Riviera e quelli dell’entroterra. Assolutamente da provare la formaggetta di Stella.

Curiosità

Definita da Marinetti “Libera Repubblica delle Arti”, Albissola Marina è un vero e proprio museo all’aperto. Una città dalle radici lontane, con un presente fatto di un’intensa attività artistico-culturale grazie ai moltissimi circoli, alle gallerie, ai diversi atelier: mostre, performance, installazioni, estemporanee e varie espressioni artistiche che si incontrano e si sviluppano in nuove forme. Alcune botteghe organizzano corsi di ceramica, in altre è possibile vedere artigiani ancora al tornio, nuove forme d’arte vengono sperimentate ed antiche forme riproposte conservando le migliori tradizioni del territorio.

Mappa
Nota: Liguria Heritage fornisce gratuitamente servizi e strumenti tecnologici propri ma non è responsabile in alcun modo di eventuali tariffe d'ingresso ai siti né della loro diretta gestione. Per l'attuazione o le modifiche agli orari d'ingresso, alle condizioni di fruibilità e accessibilità dei luoghi si deve far riferimento ai singoli soggetti detentori e gestori.