Forte dell’Annunziata a Ventimiglia
19 dicembre 2013
$$datasiel.heritage.label.LR$$
Recuperata una grande opera d’architettura militare che custodisce le tracce del passato romano della città
Il Forte dell'Annunziata

Costruito in un luogo di cerniera, di confine, cui già i romani davano valore di frontiera, il Forte dell’Annunziata di Ventimiglia fu costruito nel XIX secolo dopo il Congresso di Vienna. E’ un’opera di magistrale architettura militare, posta a presidio dell’unica via, l’Aurelia, che collega Italia e Francia.

Dal 1984 ospita il museo Rossi, che raccoglie i reperti del ricco passato romano di Ventimiglia. Nota ai tempi delle guerre puniche come Albium Intemelium, la città romana si estendeva oltre la sua cinta muraria, e sostanzialmente coincideva con l’area archeologica presso il Nervia.

La nascita dell’archeologia a Ventimiglia si deve a Girolamo Rossi, erudito ventimigliese che tra XIX e XX secolo curò i ritrovamenti, cui è dedicato il museo.